Gli articoli del futuro senza articolisti

Pubblicato: 22 ottobre 2010 in Editoria, Giornalismo, iPad


Rischio di essere monotematico, ma una volta che c’è un’esperienza significativa, soprattutto se è la prima del genere, non solo è utile analizzarla e valutarne gli effetti, ma è addirittura necessario. Dunque, ritorno su La Vita Nòva (che sto studiando centimetro per centimetro), riprendendo due delle tre “cose che ho imparato” evidenziate da Luca De Biase, il capo dell’idea.

1. Probabilmente le redazioni del futuro non saranno più fatte (per dirla sommariamente) di articolisti e grafici. Saranno fatte di autori, designer e programmatori.
(…)
3. Il linguaggio con il quale si propone l’informazione va radicalmente riformato, integrando grafici interattivi, video, nuove forme della scrittura. Su quest’ultimo punto c’è molto da fare. E si sbaglierà parecchio: ma la struttura della colonna di testo non è la fine dell’evoluzione, probabilmente.

Non ho altro da aggiungere. Solo riflettere. Magari non da solo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...