Pubblicità su e-book e iPad / 1. I primi modelli

Pubblicato: 29 dicembre 2010 in E-book, Pubblicità

Luigi Malerba, Città e dintorniConservo questo libro dal 2001, da quando è stato pubblicato. Non tanto per la qualità del testo, ché Luigi Malerba ha scritto cose più interessanti di Città e dintorni, ma perché è stato il primo a quei tempi in Italia (e, se non sbaglio, anche l’unico) a contenere pubblicità. L’inserzionista era Omnitel. Nella quarta di copertina è scritto:

L’autore di questo libro, in accordo con l’editore, ha accolto nel testo un contributo pubblicitario per consentire al volume una maggiore diffusione.

Prima dell’ultimo capitolo, intitolato Geografie, dodici pagine con il volto di Megan Gale e citazioni da Berenson, Tolstoj (Tutte le idee che hanno enormi conseguenze sono sempre idee semplici), Nietzsche, Flaubert. La pubblicità aveva anche un titolo: Idee in grado di cambiare il mondo.
In terza pagina, un sommario spiegava, anzi giustificava, la novità:

Questa piccola raccolta di grandi pensieri è dedicata a tutti coloro che hanno ancora voglia di riflettere sui fatti e sulle idee che hanno rivoluzionato il mondo. Un omaggio di Omnitel ai lettori, certamente curiosi e avidi di conoscenza, del nostro amico Luigi Malerba.

Oggi la pubblicità negli e-book è uno dei temi dei quali più si discute a proposito del modello di business da da inventare. Qualcuno ci sta già provando: Wowio, uno store di libri elettronici, ha introdotto tre pagine con “promo”: una all’inizio, una alla fine e una intera prima di un capitolo. Tra i primi a sperimentare questa forma di pubblicità c’è il produttore dei Viaggi di Gulliver, il film con Jack Black in uscita in questi giorni negli Stati Uniti, con un intervento coordinato: oltre alle tre pagine, la possibilità di scaricare gratis l’e-book di Jonathan Swift per chi compri i biglietti per il film dal sito di Wowio. Per ogni copia contenente la pubblicità, Wowio chiede all’inserzionista da 1 a 3 dollari e divide gli introiti con l’editore, il quale a sua volta stabilisce se condividere questa ulteriore rendita con l’autore. Il vantaggio per il lettore è che l’e-book, se non viene venduto gratuitamente, ha comunque un prezzo ridotto.

1. continua

I post collegati: 2 | 3 | 4

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...