Pubblicità su e-book e iPad / 2. La scelta dei prodotti

Pubblicato: 29 dicembre 2010 in E-book, Pubblicità
Vodpod videos no longer available.
Le formule di pubblicità negli e-book, per ora, non sono molte. Se ne parla in questo video del Wall Street Journal, che si conclude con una frase “alla Forrest Gump”:

E’ importante, per il momento, mantenere un equilibrio per non correre il rischio di infastidire e respingere il lettore, già eventualmente stupito dalla presenza di messaggi promozionali. La pubblicità negli e-book è come il cioccolato: se ne mangi poco, è buono; se ne mangi troppo, può farti male.

Dietro questa apparente ovvietà ci sono comunque un paio di questioni che non hanno soltanto a che fare con la pubblicità in sé, ma riguardano più in generale le caratteristiche dei libri elettronici e il modo in cui verranno usati:

  • Quanto dura una pubblicità inserita in un e-book?
  • Qual è il prodotto più adatto a essere promosso su un e-book: dev’essere coerente o no con il contenuto del libro?

Emily Steel, la giornalista che appare a sinistra nel video, quella con la voce da paperina per intenderci, scrive:

The lifespan of books, meanwhile, is such that an ad that appears when it first was published could be irrelevant years later.

Già, ma quanto è quella lifespan, quanto durerà d’ora in poi un e-book nelle nostre biblioteche? Il passaggio al digitale potrà creare abitudini nuove. E’ assai probabile che, dopo essere stato letto e non assolvendo altre funzioni di studio o di ricerca, un libro verrà cancellato dalla memoria dell’e-reader per fare spazio ad altri. In questo modo, la vita di un titolo, oggi teoricamente infinita nella forma cartacea (e quindi adatta a una sponsorizzazione “letteraria” come quella di Omnitel in Città e dintorni, diciamo “a lunga conservazione”), si ridurrà in maniera considerevole, favorendo così l’inserimento di pubblicità anche di prodotti a scadenza rapida (un film, una promozione speciale di media durata, un altro e-book o una collana di libri elettronici in abbonamento, come quella a cui sta pensando Mondadori).

2. continua

I post collegati: 1 | 3 | 4

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...